Norcia, prima messa tra macerie chiesa

Tra le macerie della chiesa di San Salvatore di Campi di Norcia, a due anni di distanza dalle prime scosse di terremoto, stamani si è tornati a celebrare la santa messa. A officiare la funzione religiosa, trasmessa in diretta su Rai Uno, è stato il vescovo della diocesi Spoleto-Norcia, monsignor Renato Boccardo, al cospetto di un centinaio di fedeli che si sono accomodati in parte all'interno della chiesa crollata e altri subito fuori, nel piazzale antistante. A fare da cornice all'evento le mura sbriciolate e l'imponente copertura in acciaio che la Soprintendenza alle belle arti dell'Umbria aveva realizzato nei mesi successivi al sisma per preservare i resti di una delle cattedrali simbolo della cultura benedettina. Monsignor Boccardo nell'omelia ha ricordato le sofferenze e i disagi provati dalle popolazioni colpite dal sisma e ha invitato a ricercare "i valori autentici della vita per un futuro migliore".

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Ficulle

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...